lunedì , 17 Giugno 2019
iten
Home » Elettronica » Recensioni » Recensione #1: Alimentatore da banco Caltek PSM3/2A

Recensione #1: Alimentatore da banco Caltek PSM3/2A

Quando si lavora e soprattutto si sperimenta con i circuiti elettronici, la prima esigenza che si avverte per chiunque è quella di avere una tensione di ingresso che sia vicina (o addirittura esattamente quella) alla tensione d'esercizio del circuito, stabile e la più precisa possibile. Inoltre, si cerca spesso anche la praticità di poter rapidamente spegnere/accendere l'alimentazione, regolarla altrettanto velocemente e, cosa non banale, avere più ingressi magari con differenti tensioni.

Per i motivi di cui sopra, dopo una serie di sbattimenti iniziali nell'adoperare i classici alimentatori da cineserie che è possibile reperire ovunque, ho deciso di acquistare un alimentatore da banco. I requisiti erano molto semplici:

  • Basso costo 🙂
  • Almeno 2 uscite regolabili

Ovviamente il primo punto ha condizionato pesantemente la platea di prodotti da cui attingere, spingendo la mia attenzione su prodotti del far east dal basso costo. Dopo tanto girare, alla fine la mia attenzione è caduta su un PSU prodotto dalla Caltek, dotato di ben 3 uscite indipendenti di cui una fissa. Per esattezza il modello è il PSU3/2A, ed ha le seguenti caratteristiche:

  • N°2 uscite a tensione variabile 0-30V 2A max
  • N°1 uscita a tensione fissa 5V 3A max
  • Intervalli di regolazione di 0.1V
  • Possibilità di definire il "modello di individuazione dei corti" tra le varie uscite (serie, parallelo, indipendente)

Diciamo subito che di questa stessa linea di prodotti esistono diverse varianti, che cambiano per il numero di uscite e soprattutto per le correnti massime di output. Io ho preso quello con 3 uscite e con la corrente di output più bassa perché non credo che avrò esigenze specifiche su grandi assorbimenti per i circuiti digitali che realizzerò (e poi perché incombeva il punto 1 di cui sopra 🙂 ).

Passiamo ad una recensione rapida. Non ho ancora avuto modo di provarlo veramente a fondo perché in questo periodo sono molto preso da altri problemi, ma diciamo subito che il prodotto si presenta molto bene per quanto riguarda la fattura. Tutti i comandi sono ben realizzati, la qualità degli assemblaggi è ottima ed è molto silenzioso. La ventola di raffreddamento posteriore nelle poche volte che l'ho usato non è mai andata in funzione. A voler essere pignoli, pecca un po' per quanto riguarda la regolazione di fino dei selettori di voltaggio ed amperaggio, perché il potenziometro si presenta non eccezionalmente fluido e trovare la regolazione di fino non è proprio rapido. Non ultimo, ho notato che la precisione di uscita non è proprio il massimo per step di 0.1V (diciamo un errore di circa l'8%), il che deve far riflettere chi ha esigenze specifiche in quanto a questo punto. Consiglio, in generale, di farsi una sorta di calibrazione del dispositivo adoperando un buon tester, anche se un strumento non correttamente tarato potrebbe generare errori non riproducibili soprattutto sotto carico e dopo ore d'uso. Tuttavia, cheap is cheap, quindi per quello che costa (intorno ai 190€) c'è poco da lamentarsi.
Anche se non è menzionato da nessuna parte, nella scatola troverete 3 serie di connettori a coccodrillo, che non sono proprio il massimo in quanto a qualità, ma che permettono sicuramente di lavorare da subito. Troverete anche uno scarno manuale d'uso e il cavo di alimentazione. Occhio, infine, che la regolazione per la tensione di rete (110V-220V) non è fatta in automatico: sul retro in prossimità della presa di alimentazione c'è uno switch apposito. Io l'ho già trovato su 220V (credo che Farnell faccia dei controlli a riguardo), però buttate eventualmente lo sguardo prima di accenderlo.

In Italia si può facilmente acquistare su Farnell al prezzo di circa 190€, euro più euro meno. Si trova sicuramente a meno comprandolo direttamente dalla Cina sui vari mercati on-line specializzati, però dovete mettere in conto la dogana, i tempi di spedizione, la garanzia.


Check Also

Recensione #2: Analizzatore di stati logici Zeroplus LAP-C

Breve recensione dell'analizzatore di stati logici Zeroplus LAP-C, il primo analizzatore di stati logici completo alla portata di tutti!

4 comments

  1. Ciao anch'io l'ho preso e ho fatto un piccolo investimento ovvero ho sostituito i due potenziometri di regolazione della tensione con due potenziometri multigiro (10 euri l'uno!!!!) però ora la regolazione della tensione di uscita è molto + facile e lo uso da un po!
    adesso stavo pensando di cambiare anche la manopola di regolazione della corrente e sostituirla con uno switch a 12 posizioni make before break per avere un modo anche da spento di capire quale corrente di limitazione c'è impostata (mi è successo di averso lasciato per sbaglio sui 2A con un circuito difettoso.... fumo senza arrosto)

  2. Complimenti per la completezza dell'articolo, e per avermi fatto notare l'effettivo buon prezzo di questo specifico alimentatore da banco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.