sabato , 20 Luglio 2019
iten
Home » Libri » Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo

Le 5 equazioni che hanno cambiato il mondo

Se, come me, fate parte di quella schiera di persone che hanno odiato la matematica durante il loro ciclo di studi soprattutto per come gli è stata presentata, allora questo potrebbe essere il libro che segna un primo passo verso la riconciliazione.

Michael Guillen, noto divulgatore scientifico (sicuramente non appartenente al nutrito club di coloro che ritengono che la vera ricerca scientifica è solo quella sensazionalistica) è riuscito a costruire un libro estremamente avvincente e ricchissimo di spunti, in cui illustra quello che è stato il progresso della ricerca scientifica nel campo della fisica in quel periodo storico (dal '600 fino al '900) in cui sono nati la maggior parte dei risultati nel campo delle scienze naturali e matematiche, e che oggigiorno ci vengono fatti studiare, dalle scuole elementari fino ai corsi di laurea più disparati.

Il libro è costruito attorno alle evoluzioni che hanno portato alla nascita di 5 famose equazioni (e di tutte le teorie generatrici e generate) e nello specifico:

  • La legge della gravitazione universale di Newton;
  • La legge della pressione idrodinamica di Bernoulli;
  • La legge dell'induzione elettromagnetica di Faraday;
  • Il secondo principio della termodinamica di Clausius;
  • La relatività ristretta di Einstein.

La forza di questo libro sta nel fatto che Guillen non si è limitato all'illustrazione delle 5 equazioni, ma ha saputo ricostruire con estrema forza divulgativa anche la vita dei grandi scienziati collocandoli nel loro contesto storico, fatto di intrecci, battaglie umane e vere e proprie lotte scientifiche. È un libro che appassiona soprattutto perché comunica quali siano stati gli sforzi condotti dai 5 scienziati per arrivare alle intuizioni che hanno poi generato il formalismo matematico, e come questo formalismo abbia giocato un ruolo di validazione dell'idea o di aiuto alla comunicazione, e non ne sia stato il puro generatore (alzi la mano chi - come me - ha sempre odiato l'idea indotta che questi risultati fossero stati partoriti di punta e in bianco dall'oggi al domani). Si potrebbe pensare che un'esposizione del genere in realtà ridimensiona drasticamente il genio di questi scienziati, presentati sempre come grandi individualisti avulsi da un contesto. In realtà si scopre che la loro genialità risiede nel fatto che, pur partecipando ad un contesto ed un dibattito storico spesso ingessato su idee e congetture risalenti a più di 2000 anni addietro, hanno saputo portare avanti con forza la lotta a favore delle loro convinzioni, ma aiutati da un contesto vivace in cui quelle problematiche assumevano un ruolo sempre più importante.

I 5 capitoli del libro sono divisi in altrettante parti. Una prima in cui viene presentata una succinta biografia introduttiva dello scienziato, una sorta di deja-vu biografico; una seconda, in cui si illustra quale fosse il dibattito dell'epoca e i risultati raggiunti su un dato argomento; una terza in cui si narra come lo scienziato simbolo avesse approcciato il problema; una quarta in cui viene descritto come il problema fu risolto e come si ottenne la formulazione finale che noi oggi conosciamo; e un'ultima in cui si mostra quali implicazioni quel risultato ha avuto sulle scoperte successive e sulle applicazioni tanto da arrivar a "cambiare il mondo".

Un must. Pubblicato da Tea Libri.


Check Also

The Moment It Clicks

Joe McNally è un fotografo che ai più non necessita di alcuna presentazione. Sicuramente è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.